Autotutela per Imu e Tasi

L’Amministrazione può prevenire il contenzioso col contribuente annullando, in misura parziale o totale, i propri atti viziati dalla presenza di errori.

L’annullamento viene stabilito su richiesta del contribuente dallo stesso ufficio che ha emesso l’atto. La presentazione dell’istanza di autotutela non pregiudica, né sospende, la facoltà di presentare ricorso.

Come inviare la richiesta
Le richieste vanno trasmesse a canali distinti in base alla tipologia dell’atto da annullare:

  • accertamenti Imu e Tasi con sigla B1 - RE oppure B2 - RE 
  • accertamenti Imu e Tasi con sigla A1 oppure A2.

Di seguito le istruzioni per le casistiche indicate.

  • Pec
  • Mail
  • Sportello
  • Posta

Utilizza la modulistica fornita in questa pagina e inoltrala a uno dei canali indicati di seguito.

Accedi al servizio

Invia la documentazione a:
RE.tributoimmobili@pec.comune.milano.it

Indica:

  • nell’oggetto del messaggio:
    • Imu autotutela accertamento - numero del provvedimento - codice fiscale del soggetto – nome/cognome o denominazione del soggetto – codice contribuente
  • nel nome dell’allegato, se presente:
    • breve descrizione della tipologia ed il nome/cognome o denominazione del soggetto

Invia la documentazione a:
RE.tributoimmobili@comune.milano.it

Indica:

  • nell’oggetto del messaggio:
    • Imu autotutela accertamento - numero del provvedimento - codice fiscale del soggetto – nome/cognome o denominazione del soggetto – codice contribuente
  • nel nome dell’allegato, se presente:
    • breve descrizione della tipologia ed il nome/cognome o denominazione del soggetto

Per consegnare la documentazione a mano è indispensabile fissare un appuntamento presso:

  • Protocollo Bilancio e Riscossione
  • Protocollo Generale del Comune di Milano.

Per fissare un appuntamento clicca qui

Invia una raccomandata A/R a:
Ufficio Recupero Evasione
via privata Catone, 24 - 20158 Milano

  • Pec
  • Mail
  • Sportello
  • Posta

Utilizza la modulistica fornita in questa pagina e inoltrala a uno dei canali indicati di seguito.

Accedi al servizio

Invia la documentazione a:
accertamentitributoimmobili@pec.comune.milano.it

Indica:

  • nell’oggetto del messaggio:
    • Imu autotutela accertamento - numero del provvedimento - codice fiscale del soggetto – nome/cognome o denominazione del soggetto – codice contribuente
  • nel nome dell’allegato, se presente:
    • breve descrizione della tipologia ed il nome/cognome o denominazione del soggetto

Invia la documentazione a:
accertamentitributoimmobili@comune.milano.it

Indica:

  • nell’oggetto del messaggio:
    • Imu autotutela accertamento - numero del provvedimento - codice fiscale del soggetto – nome/cognome o denominazione del soggetto – codice contribuente
  • nel nome dell’allegato, se presente:
    • breve descrizione della tipologia ed il nome/cognome o denominazione del soggetto

Per consegnare la documentazione a mano è indispensabile fissare un appuntamento presso:

  • Protocollo Bilancio e Riscossione
  • Protocollo Generale del Comune di Milano.

Per fissare un appuntamento clicca qui

Invia una raccomandata A/R:
Ufficio accertamento tributo immobili
via Silvio Pellico, 16 - 20121 Milano

Per presentare istanza di autotutela dovrai inviare:

- modulo di autotutela
- documentazione idonea a comprovare le motivazioni proposte
- copia del documento di identità

In alternativa al modulo da compilare, è possibile redigere una domanda in carta libera, indicando le informazioni richieste nello schema di autotutela e un'esposizione sintetica dei fatti.

Argomenti: 

Aggiornato il: 03/12/2021