Io capo Dap, fiero della Polizia penitenziaria

Roma, Ansa, 22 maggio 2020

Già fissato incontro con rappresentanze sindacali

"Decontestualizzare affermazioni e intenzioni riportandole a proclami è senz'altro riduttivo e fuorviante, onde scongiurare qualsiasi interpretazione di segno diverso, affermo con assoluta convinzione che nelle mie funzioni sarò capo, orgoglioso e fiero, della Polizia penitenziaria che ritengo istituzione essenziale e vitale dell'intero sistema carcerario e della sicurezza dei cittadini"
Lo afferma in una nota il nuovo capo del Dap, Bernardo Petralia rispetto ad alcune interpretazioni del suo intervento alla presentazione del Rapporto annuale dell'associazione 'Antigone' sulle condizioni della detenzione e annunciando di aver già "fissato un incontro con le rappresentanze sindacali per una doverosa e convinta presentazione nella quale, sono certo, si comprenderà la direzione della mia guida e, soprattutto, la condivisione degli obiettivi, già a me cari, del corpo della Polizia penitenziaria".

Aggiornato il: 22/05/2020