Carceri, salute e minori

Roma, (cnoas), 22 aprile 2021

Gli assistenti sociali incontrano la ministra Cartabia

"Ascolto, interesse, competenza, disponibilità e impegno.
L'incontro di ieri (21 aprile 2021, ndr) con la ministra della Giustizia può essere riassunto in questi sostantivi, in un'ora di colloquio e di scambio reciproco abbiamo affrontato problemi complessi che aspettano soluzione e che sono diventati ancora più urgenti in questa lunga crisi pandemica.
La riforma della professione, perché l'assistente sociale abbia ancora più competenze per essere di supporto a chi è in difficoltà; la situazione nelle carceri soprattutto per la salute - in particolare quella mentale - dei detenuti; la tutela dei minorenni e il sostegno alle loro famiglie, anche in prospettiva di possibili riforme.
"Il confronto sarà costante e, siamo certi, aiuterà gli assistenti sociali a fare meglio ciò che già fanno, ma soprattutto servirà al Paese che ha bisogno di professionisti ancora più forti e adeguati alle nuove sfide", così Gianmario Gazzi e Barbara Rosina, dopo l'incontro con la ministra della Giustizia, Marta Cartabia.

Aggiornato il: 23/04/2021