Antigone: 119 detenuti positivi al Coronavirus

Roma, Askanews, 22 maggio 2020

Così nel XVI Rapporto sulle condizioni di detenzione presentato in video-conferenza

I primi casi di contagio si sono registrati a partire da metà marzo 2020 e attualmente, come
riferisce il Garante nazionale dei diritti dei detenuti, Mauro Palma sono 119 i positivi tra le persone detenute di cui 2 in ospedale, mentre sono 162 i contagi tra il personale, 4 detenuti e 4 operatori deceduti (2 agenti e 2 medici).
La situazione che emerge, però, è molto disomogenea, nella maggior parte degli Istituti penitenziari non si è verificato nemmeno un caso di contagio ma a Verona, per esempio, si è parlato di 29 casi di 'Covid-19', a Torino di 67: numeri altissimi se paragonati al resto del Paese.
In Europa, in Francia, una settimana fa, le persone contagiate erano 118 tra i detenuti e 292 tra lo staff; in Spagna il 12 maggio 2020 erano rispettivamente 60 e 318; negli Stati Uniti al 15 maggio 2020 erano rispettivamente 29.814 e 9.231, e 415 detenuti e 38 operatori erano morti, sottolinea il Rapporto annuale dell'associazione.
In Italia, su 60.769 detenuti presenti al 31 dicembre 2019, erano 705 i laureati, 4.868 avevano un diploma di scuola superiore, di cui 714 un diploma di scuola professionale, 19.485 una licenza di scuola media, 6.393 la licenza elementare e 882 erano senza nessun titolo di studio: continua la crescita degli analfabeti, che nel 2019 erano 1.054.
 

Aggiornato il: 22/05/2020