Il viaggio della chimera. Gli Etruschi a Milano tra archeologia e collezionismo
Il viaggio della chimera. Gli Etruschi a Milano tra archeologia e collezionismo
  •       >

Il viaggio della Chimera

Gli Etruschi a Milano tra archeologia e collezionismo

La mostra è stata prorogata fino all'8 settembre 2019

Visto il successo riscontrato, il Civico Museo Archeologico di Milano, in collaborazione con la Fondazione Luigi Rovati e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Milano, ha deciso di prorogare fino all’8 settembre 2019 l’esposizione dedicata al legame fra Milano e la civiltà degli Etruschi.

Presso il museo archeologico milanese sarà possibile ammirare durante tutto il periodo estivo opere di grande importanza e fascino come la statua del Tumulo della Pietrera di Vetulonia dal Museo Archeologico di Firenze, la tazza di Codro del Museo Archeologico di Bologna, le antefisse del Museo Archeologico dell’Antica Capua, la splendida paletta per incenso con iscrizione della Fondazione Rovati e moltissime altre.

Con l’occasione sono in programma una serie di iniziative: il 30 e 31 maggio Palazzo Litta ospiterà un convegno dal titolo Immaginare l’unità d’Italia. Gli Etruschi a Milano tra archeologia e collezionismo, a cura del Civico Museo Archeologico, Fondazione Luigi Rovati, Università degli Studi di Milano e Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Milano; a cura del Museo Archeologico e della società di didattica Aster saranno organizzate aperture straordinarie, visite guidate e attività dedicate alla mostra. Inoltre a breve sarà lanciato dalla Direzione del Museo Archeologico un contest di disegno con cui si inviteranno disegnatori amatoriali di ogni età a realizzare disegni ispirandosi alle opere esposte in mostra.

Il 12 dicembre apre la mostra IL VIAGGIO DELLA CHIMERA. Gli Etruschi a Milano tra archeologia e collezionismo, concepita e realizzata dal Civico Museo Archeologico di Milano e dalla Fondazione Luigi Rovati, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Milano. 
L’esposizione illustra il profondo legame fra Milano e il mondo etrusco, nato nella metà dell’Ottocento con la costituzione del nucleo più antico delle Raccolte Archeologiche milanesi e rinsaldato nel dopoguerra, quando la città ospitò la grande “Mostra dell’Arte e della Civiltà Etrusca”, curata da Massimo Pallottino e svoltasi a Palazzo Reale nel 1955. Quell’anno segnò l’avvio di una feconda stagione per l’etruscologia a Milano. I protagonisti furono principalmente la Fondazione Lerici del Politecnico di Milano, che diede avvio a un nuovo capitolo dell’archeologia etrusca applicando metodi di indagine geofisica alla ricerca archeologica, e l’Università degli Studi di Milano con le sue campagne di scavo condotte a Tarquinia e nell’Etruria padana al Forcello di Bagnolo S. Vito. Un legame solido e virtuoso che continua con i recenti scavi condotti a Populonia e con l’imminente apertura al pubblico del nuovo Museo Etrusco della Fondazione Luigi Rovati.
La mostra si sviluppa in cinque sezioni, con l’esposizione di più di duecento reperti provenienti dai maggiori musei archeologici italiani e dalle collezioni milanesi.  
Il titolo è ispirato al vaso con raffigurazione della Chimera, che introduce al tema del mondo animale, con le sue creature reali e fantastiche tipiche dell'immaginario ultraterreno etrusco.

Conclude il ricco percorso espositivo una piccola selezione di reperti, che rappresenta un’anteprima del nuovo Museo Etrusco della Fondazione Luigi Rovati, di prossima apertura presso lo storico Palazzo Rizzoli-Bocconi-Carraro, in Corso Venezia 52.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili a questi link immagini con didascalieComunicati stampa e cartella stampa

Sarà possibile visitare la mostra fino all'8 settembre 2019

Il Museo Archeologico inoltre ha organizzato un ciclo di conferenze per approfondire le tematiche della mostra. Per maggiori dettagli consultate il programma allegato.

Organizzatori:

Comune di Milano - Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per La Città Metropolitana di Milano - Fondazione Luigi Rovati

Mediagallery

      • Costo biglietto

        Accesso incluso nel biglietto del museo

      • loading