Collezione Etrusca del Museo Archeologico di Milano
  •       >

Collezione Etrusca del Museo Archeologico di Milano

Il museo archeologico possiede una ricca collezione di antichità etrusche formatasi tra Ottocento e Novecento, cui si aggiungono diversi corredi funerari provenienti da scavi condotti a Cerveteri dalla Fondazione Lerici, donati al Museo Archeologico nel 1975.
Il nuovo percorso espositivo conduce il visitatore alla scoperta degli aspetti principali della civiltà etrusca, dalle origini (IX-VIII secolo a.C) fino al II secolo a.C. I commerci, la vita quotidiana, la cultura domestica, il banchetto, la figura femminile e la religione sono presentati attraverso gli oggetti, documenti fondamentali e imprescindibili per ricostruire il volto di una civiltà priva di una tradizione letteraria che le dia voce.

I reperti esposti spaziano dal vasellame ceramico, attraverso il quale è possibile evidenziare i rapporti con il mondo greco e vicino-orientale, ai bronzi (di particolare rilievo è una splendida cista-contenitore con decorazione figurata e due specchi), ai manufatti in ceramica, tra i quali spiccano le urne, i canopi, le teste votive e una statua femminile.
Di notevole interesse per la sua eccezionalità e qualità è una testa in legno di pero, originariamente ricoperta da una lamina d’oro.
Il percorso si conclude con una sezione dedicata agli scavi condotti dalla fondazione Lerici a Cerveteri, con la parziale ricostruzione di una tomba a camera con corredo e con l’esposizione in singole vetrine di altri tre corredi funerari, scelti perché particolarmente significativi all’interno della ricca collezione del museo.

loading
  • loading
  • loading